Alimentazione e studio: mangiare bene per rendere al massimo

Studiare è un’attività mentale, ma anche fisica. Quali alimenti possono aiutarci quando siamo sotto stress?

Il termine “cibo per la mente” è comunemente associato a tutto ciò che arricchisce il nostro bagaglio culturale. Non tutti sanno però che, in alcuni casi, “cibo per la mente” non è solo una metafora. Sì perché esistono numerosi alimenti particolarmente consigliati per sostenere un periodo di forte stress mentale, come ad esempio, il periodo della tesi. Diamo quindi un’occhiata a quegli alimenti che possono supportarci durante lo studio e che contribuiscono a migliorare concentrazione e memoria.

Omega3

Il primo lo conosciamo tutti, ed è ovviamente il pesce. Sin da bambini, i nostri genitori si assicuravano che mangiassimo il pesce; “perché c’è il fosforo”. In realtà il merito è tutto degli acidi grassi del pesce, i celebri Omega3. Gli Omega3 infatti, contengono l’acido docosaesaenoico (DHA), presente in alte concentrazioni nel nostro cervello e fondamentali per le nostre funzioni cognitive. Mangiare pesce quindi, aiuta a concentrarci di più e a studiare in modo efficiente.

Gli acidi grassi sono presenti anche in altri alimenti, come la frutta secca. Noci, mandorle, pistacchi, contengono tutti alti livelli di acidi grassi. Quanti di noi quando studiano hanno l’abitudine di sgranocchiare qualcosa: basta scegliere la cosa giusta.

Occhio alla pasta

Lo sappiamo, poche cose al mondo sono più buone di un bel piatto di pasta e nel nostro menù non deve mai mancare. Meglio però non abusarne durante un periodo di forte stress mentale. I carboidrati raffinati infatti, comportano sonnolenza e lentezza mentale. Stesso discorso ovviamente per il pane. Scegliere la pasta integrale ad esempio, può essere una valida alternativa. I cereali integrali infatti, hanno l’effetto di potenziare la memoria.

Spesso dimenticati, i legumi sono invece poveri di grassi e ricchi di carboidrati buoni. Inoltre le proteine che contengono, se assunte insieme a quelle dei cereali, diventano complete, perciò piatti come pasta e ceci, pasta e fagioli, riso e piselli sono l’ideale.

Frutta e acqua a volontà

Tra gli alimenti che fungono da supporto in un periodo di forte stress, non può mancare la frutta, in particolar modo le mele. La buccia della mela, contiene un potente antiossidante, che migliora le funzionalità della memoria. Da non dimenticare anche un frutto come l’avocado, ricco di acidi grassi, ma buoni, tanto da poter essere assunto addirittura anche da chi ha il colesterolo alto.

E’ bene ricordare anche l’importanza del bere acqua durante i periodi di studio intenso, ma berla nel modo giusto. Quando abbiamo sete e sentiamo molto forte lo stimolo di bere è già troppo tardi. Dovremmo in realtà ricordarci di bere in modo equilibrato e continuativo durante il giorno.

Andiamo verso la stagione calda e tenere l’organismo ben idratato è fondamentale. Per questo è davvero necessario magari bere poco, ma spesso, non è corretto invece “ingurgitare” due litri d’acqua in una volta sola.

Niente alcol e poco caffè

Ovviamente sono fortemente sconsigliati gli alcolici, ma occhio anche al caffè e al the. A causa delle note capacità eccitanti di queste bevande infatti, un consumo eccessivo può provocare ansia, nervosismo, depressione e insonnia. Non proprio l’ideale per prepararci al meglio.

Annunci

Lascia una recensione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...