Pazienza e precisione per trovare la fonte perfetta

Avere a disposizione delle buone fonti per reperire il materiale necessario alla tesi di laurea, è un fattore fondamentale.

Dalla precisione e autorevolezza delle fonti infatti, dipende buona parte del nostro lavoro. Bisogna trovare le letture giuste, per non correre il rischio di presentare un lavoro basato su documenti poco attinenti alla tesi. La prima cosa da fare per scrivere una buona tesi quindi, è cercare le fonti giuste.

In genere, i testi di partenza sono indicati dal relatore che segue la tesi. Da questi testi sarà molto semplice arrivare a tutti gli altri studiando la bibliografia finale, per avere in questo modo dei riferimenti puntuali sull’argomento trattato. Si tratta di un lavoro di ricerca fatto a ritroso, per andare alla scoperta della fonte originale.

Un grande lavoro di ricerca

Una volta che abbiamo imparato a scavare a fondo e a scegliere le nostre fonti, dobbiamo anche imparare ad utilizzarle nel modo corretto. Questo significa che tutto ciò che affermiamo nel nostro lavoro, deve essere supportato da una o più fonti. Inoltre all’interno delle nostre fonti, dobbiamo rintracciare la parte che più ci interessa, al fine di costruire il nostro discorso. Molto spesso ci saranno fonti che diranno la stessa cosa e potremo citarle anche tutte, purché sia chiaro qual è il motivo per cui le stiamo citando: questo perché chi legge deve capire tutto di ciò che scriviamo.

Google Libri

Al giorno d’oggi sulla rete sono presenti tantissimi siti che possono aiutarci nella ricerca delle fonti. Tra i tanti, quello che occupa il primo posto è Google Libri. Con Google Libri infatti, basta semplicemente digitare il titolo o l’autore, o addirittura magari una parola chiave, e Google ci fornirà immediatamente una completissima lista impressionante di libri che trattano quell’argomento o tutti i libri scritti da un determinato autore.

I testi di Google Libri purtroppo, non sono tutti già disponibili. Di alcuni testi è possibile trovare tutta la visualizzazione completa, di altri solo l’anteprima, di altri ancora solo il titolo, a causa dei diritti d’autore più o meno ristretti. Tuttavia, questo non è affatto un problema: se il testo non è a disposizione per intero, avremo comunque a disposizione le indicazioni bibliografiche necessarie per reperirlo ovunque. Basterà andare nella biblioteca universitaria e cercare il testo e, se non è disponibile, potremo comunque acquistarlo in una libreria o su internet. In poche parole, Google Libri è una specie di biblioteca virtuale che è possibile consultare comodamente da casa e che, in ogni caso, ci fornisce una grossa mano a cercare i testi giusti, che poi possiamo comunque reperire in un secondo momento altrove.

L’importanza della ricerca di fonti affidabili e originali, contribuirà in modo determinante al risultato finale della nostra tesi di laurea. Si tratta di un lavoro che richiede molta pazienza e precisione. La tentazione di fare un lavoro poco accurato infatti, può essere grande. In questi momenti l’importante è non farsi scoraggiare dalla grande quantità di materiale che andremo ad analizzare, ricordando che tutta la fatica che stiamo facendo, tornerà indietro sotto forma di grande soddisfazione.

Rispondi