Economia politica: stop ai problemi grazie al Centro Studi Gorgia

Gli esami, lo sappiamo, non sono tutti uguali.

Premesso che il requisito basilare per superare un esame è una giusta preparazione, ci sono discipline in cui si può trovare più difficoltà di altre, soprattutto in base al tipo di facoltà che stiamo frequentando.

Molto spesso infatti, alcuni corsi di laurea hanno al loro interno esami che, a prima vista, non sembrano avere molto in comune con tutti gli altri. Ma si tratta di esami comunque fondamentali per arrivare alla fine del percorso. Un caso emblematico è rappresentato dall’esame di economia politica.

Un argomento delicato

L’economia politica è la scienza sociale che si occupa dei metodi con cui l’uomo usa razionalmente poche risorse per soddisfare molte esigenze. Anche solo da questa semplice descrizione, risulta evidente che stiamo parlando di un argomento molto ampio e delicato, da non sottovalutare.

Questo esame è presente in numerose facoltà e non solo in quelle ad indirizzo economico. Anche le facoltà di Scienze Politiche e di Giurisprudenza infatti, ormai prevedono nel piano di studi l’esame di economia politica. Affrontare questo esame, per gli studenti di queste facoltà, può rappresentare un ostacolo non da poco, essendo piuttosto distante da tutti gli altri argomenti presenti nel corso di studi.

Un tutor personale al Centro Studi Gorgia

In certi casi, l’idea di affidarsi ad un aiuto esterno, può rappresentare la soluzione ideale per affrontare la materia. Proprio per rispondere a questa esigenza, il Centro Studi Gorgia, mette a disposizione un tutor in grado di preparare al meglio gli studenti in difficoltà.

Si tratta di una vera e propria full immersion individuale della durata di 10 ore, durante le quali lo studente riceverà la preparazione necessaria per affrontare l’esame. Il corso, al costo di 300 euro, affronterà i temi principali dell’economia politica, grazie al supporto di un tutor che conosce molto bene sia il programma, che la modalità di svolgimento dell’esame.

Dopo questa full immersion nel mondo dell’economia politica, lo studente sarà in grado di presentarsi all’esame con la giusta preparazione e padronanza dell’argomento.

Micro e macroeconomia

L’esame di economia politica, comprende la valutazione di diversi aspetti dell’economia che riguardano le varie teorie economiche sviluppatesi nel corso degli anni e partite dall’osservazione del contesto societario.

Rami principali di economia politica sono la microeconomia, che si propone di studiare le condizioni ottimali nelle quali singoli soggetti possono interagire, prima in singoli mercati e poi, nell’intero sistema economico e la macroeconomia che invece si propone di studiare il sistema economico nel suo complesso. A questi si può aggiungere l’economia internazionale, che studia i rapporti economici tra paesi diversi, nonché i modelli analitici che permettono di interpretarli.

Prende le mosse da alcuni risultati dell’economia politica classica (la teoria dei vantaggi comparati di David Ricardo) e li generalizza secondo le linee dell’economia neoclassica, al fine di delineare una teoria del commercio internazionale. Considera poi, avvalendosi anche di concetti tratti dalla macroeconomia, gli aspetti monetari, l’andamento dei tassi di cambio e gli strumenti per intervenire su possibili squilibri nella bilancia commerciale e nella bilancia dei pagamenti.

Economia politica è tra le materie più difficili che ci possano essere, saperla affrontare nel modo giusto può fare la differenza tra un buon esame e la bocciatura.

Rispondi